Biografia

Concetta Russo vive e lavora a Foggia. Inizia a dipingere a soli quindici anni e porta avanti la sua passione in totale autonomia. Dopo la maturità sceglie di dedicarsi alla pittura e si specializza nella tecnica iperrealista e in decorazione.
L’ abilità disegnativa e pittorica raggiunte le consentono di ottenere ben presto un discreto successo e di dedicarsi alla realizzazione anche di opere su commissione. Nel 1991 inaugura la sua prima esposizione personale “Sguardi di donna” a Orta Nova (Fg) e partecipa a vari concorsi in Puglia ottenendo riconoscimenti e premi.
Nel 2011 giunge ad una nuova maturità artistica a seguito di un lungo periodo di introspezione e sperimentazione, alla ricerca di nuove connessioni tra passato e presente. Espone a molte mostre collettive, tra le più importanti: “Ecce Artist", Fabbrica Immagine, Roma, 2012; "Human Right", Specchia (Le), 2013; “Tra-volti corpi dell'immaginario contemporaneo”, Festival della Letteratura di Lucera (Fg), 2014; La Biennale di Salerno, 2016.
Nel 2016 inaugura al Palazzetto dell’Arte a Foggia la personale “Oltre il discreto” e nello stesso anno presenta con il fotografo Daniele Ficarelli il progetto “I Luoghi dell’Abbandono” a Trani, Barrea e Foggia.
Partecipa alle collettive d’arte contemporanea itineranti “Il Gusto dell’Arte”, a cura di Vincenzo Scardigno, nel 2016 e “At Full Blast”, a cura di Massimo Nardi , nel 2017.
Nel 2018 espone i suoi olii al fianco degli abiti dello stilista Raffaele Stoico nell’ambito della mostra “L’Io velato” a Palazzo D’Auria II di Lucera, e partecipa alla collettiva “AEquanox”, a cura di Maurizio Barres, presso il Venerabile convento di S. Francesco Giffoni a Valle Piana (SA).

Nello stesso anno espone alla collettiva “Magnifica Presenza”, in collaborazione con la galleria Creo, al Palazzetto dell’Arte Andrea Pazienza di Foggia, e partecipa al progetto itinerante “Olio d’Artista” a cura di Francesco Sannicandro. Nel 2019 prende parte alla collettiva “Il corpo” nel Museo Civico di Foggia ed espone a Lucca Art Fair con la C23 HOME Gallery di Raimondo Pinna.
Un suo dipinto è l’omaggio con cui viene insignito Beppe Vessicchio del 1° Premio Nazionale della Solidarietà Saverio Ladogana nel 2019.
Viene invitata a ad una collettiva d’arte itinerante, ‘Ex-voto Per Arte Ricevuta’ curata da Alessandra Redaelli e Angelo Crespi con la partecipazione della FONDAZIONE MAIMERI e partecipa con la stessa all’evento fieristico milanese GRAND ART ottenendo un successo notevole. Lo stesso contest si sposta a Firenze ed espone nel Museo MARINO MARINI.
Nel 2020 in collaborazione della galleria C23 HOME Gallery di Lucca espone a AFFORDABLE ART FAIR a Milano.